TANTI INTERESSI PRIVATI NON FANNO UNA CITTA'!

La mer, la fin...

mercoledì 25 febbraio 2009

Firenze. Renzi non si prensenta in giudizio

Comunicato stampa
Per Unaltracittà

Lista di cittadinanza per le amministrative Firenze 2009
www.perunaltracitta.org - www.unaltracittaunaltromondo.it

Per ingiurie all'oncologa Patrizia Gentilini. Chiesti 250.000 euro di danni a Matteo Renzi
Il candidato PD rifugge al giudizio e non si presenta in Tribunale

«Aspirante alchimista! Apprendista Maga Magò! Vergogna!» con queste parole Matteo Renzi appellava la stimata oncologa Patrizia Gentilini, rea, agli occhi dell'enfant prodige del PD, di aver dichiarato, forte delle risultanze scientifiche internazionali, che la diossina emessa dagli inceneritori provoca un aumento dei tumori nella popolazione, il tutto in diretta tv, agli inizi del 2008, su Canale 10.

Ieri, 24 febbraio 2009, Matteo Renzi non si è presentato al Tribunale di Firenze che lo ha citato in giudizio per ingiurie alla professoressa Gentilini e per le quali quest'ultima ha chiesto un risarcimento per danni morali ed esistenziali di 250.000 euro da destinarsi alla ricerca scientifica. Ecco quindi l'innovativa linea politica di Matteo Renzi. Denigrare pubblicamente chi esprime opinioni diverse dalle sue per poi fuggire dal giudizio del Tribunale una volta convocato per rispondere delle ingiurie.


Per Unaltracittà crede che questo episodio costituisca un precedente grave per chi ha l'ambizione di diventare il Sindaco di Firenze. Un amministratore pubblico che ha solo certezze, che evita il dialogo con gli scienziati - che contraddicono con le evidenze delle ricerche scientifiche e in difesa del bene comune, tali certezze - è un amministratore pubblico di cui i fiorentini non hanno bisogno. Un candidato Sindaco che preferisce difendersi “dal” Tribunale piuttosto che difendersi “in” Tribunale è una specie politica che ben conosciamo, che negli ultimi quindici anni ha portato al degrado lo stato della democrazia in Italia.

Matteo Renzi si presenti quindi dal magistrato giudicante. Non abbia paura alcuna. In uno stato di diritto chi è innocente non viene punito. Potrà allo stesso tempo dimostrare scientificamente come le diossine non provochino tumori nella popolazione e pertanto garantire la costruzione in tempi brevi del nuovo inceneritore della Piana fiorentina. Sempre che dimostri di aver ragione e di non aver denigrato e offeso la professoressa Patrizia Gentilini alla quale va tutta la nostra stima oltre che la solidarietà dovuta.

1 commento:

fabrizio ha detto...

Eccolo qui,il "lupetto",in tutta la sua arroganza. Eccolo qui,questo nuovo (maddechè?)campione della Democrazia si,ma cingolata,questo ragazzino viziato a cui personalmente non farei amministrare nemmeno un condominio di 2 piani. Ma niente paura,ci sarà da aspettare solo qualche mese,e poi un suo stesso grande,roboante e fragoroso peto lo proietterà direttamente nello Spazio siderale e di lui si perderanno per sempre le tracce. Un po' come quei palloncini a cui fai uscire l'aria,avete presente? Ecco,si,proprio in quel modo...